venerdì 1 giugno 2012

Sotto a chi tocca

Parliamo del 2002, tempi indimenticabili in ufficio che purtroppo non si son mai più ripetuti, Fabrizio ha voluto cambiare strada lasciandomi nel vuoto più assoluto. Non è più stata la stessa cosa senza di lui.
Ecco le ultime foto fatte con le calze perché il caldo si risvegliò, scattate per solo per gioco… perché con lui è sempre stato solo un gioco.

È toccato a lui andare sotto anche perché eravamo gli unici in ufficio.